15 domande e risposte sulla zika virus

André Moscatelli (/)

1. Dove si trova questo virus?

e ‘ stato descritto per la prima volta nel 1947 e, fino ad allora, infectava scimmie della foresta di Zika, Uganda — da qui il suo nome. Nel 1952, questo paese africano ha identificato il primo caso negli esseri umani. Al momento, i visitatori della regione solo preso il virus. “Dopo un susseguirsi di tentativi, zika è stato in grado di stabilire una catena di trasmissione che coinvolge le zanzare e gli esseri umani”, spiega il biomedica Caio Freire, Università di Sao Paulo. Questa evoluzione ha permesso di espandere il proprio territorio.

2. Come zika venuto dal Brasile?

Ci sono due sospetti: la Coppa del Mondo 2014, che ha portato molti stranieri, e un campionato di canoa, tenutasi lo scorso anno a Rio de Janeiro, che conta con la partecipazione delle nazioni del Pacifico, come il francese, Polinesia e Micronesia. Questi percorsi sono stati i primi a subire i focolai di zika, e il lignaggio che si stabilirono qui è lo stesso. “Il virus ha trovato un ambiente perfetto per il paese. Un sacco di persone e una vasta popolazione di zanzare”, secondo Freire.

  • FamigliaPor que nem toda gestante come zika tem filhos come microcefaliaquery_builder 14 fev 2018 – 16h02

3. Oltre a la zanzara, ci sono altre forme di contagio?

Aedes aegypti è il vettore principale. Ma non posso dire che è l’unico. Fino ad ora, è stato dimostrato un caso di trasmissione per via sessuale del percorso, e l’altro per la trasfusione di sangue. C’è anche la prova che il virus sarebbe in carico, attraverso il latte materno. Tutto ci porta a credere, tuttavia, che sono atipico circostanze. Il black-winged stilt è l’obiettivo principale di preoccupazione. “Se avessimo affrontato meglio, Aedes, probabilmente non saremmo a passare attraverso questo,” dice Bianca Grassi Miranda, presso l’Ospedale Samaritano di Sao Paulo.

4. Quali sono i reali sintomi di infezione da zika?

L’attacco del virus è considerato lieve maggior parte del tempo. Così blando che l ‘ 80% degli infetti non mostrare sintomi. Già il gruppo del 20% ha un telaio simile alla febbre dengue: febbre, dolori muscolari, macchie rosse e anche diarrea e vomito. Il malessere dura tra i tre e i sette giorni. “La malattia è di solito autolimitante, che è, dura per un determinato periodo di tempo e viene eliminato dal corpo stesso, senza grandi ripercussioni,” dice Bianca. Anche così, si può pagare una visita in ospedale.

5. Quali sono le principali differenze in relazione alla febbre dengue?

a causa della familiarità tra questi virus (e il chicungunya anche), le manifestazioni sono confuso. “L’Organizzazione Mondiale della Sanità presume che essi sono la malattia identiche”, a Marcelo Mendonça, Ospedale Santa Paula, sao paulo. “Tanto è che indaghiamo la zika solo dopo aver respinto gli altri”, aggiunge. Un segno più comune di un nuovo nemico è l’arrossamento degli occhi. Solo che solo un esame è in grado di crimpatura la distinzione.

6. E come viene fatta la diagnosi?

è circondato da sfide. Prima i medici per escludere altri sospetti. Quindi, il protocollo chiede all’individuo di passare attraverso un test del sangue in grado di accusare il virus. Il problema è che questa tecnica è costoso e, per ora, il targeting solo i casi più gravi. Per ingrandire l’accesso alla prova del nove, il brasiliano ricercatori sono già al lavoro su un test che utilizza un metodo simile a quello dell’HIV. Economica, l’analisi delle catture e gli anticorpi creati dal corpo in risposta a zika.

7. Ci sono profili a un maggiore rischio di infezione?

Per ora, la preoccupazione giro, soprattutto le donne all’inizio della gravidanza, perché il virus è in grado di attraversare la placenta e raggiungere il feto. Nel piccolo, ancora inermi, la zika può compromettere lo sviluppo del cervello e il cranio. Ma non sono solo i bambini che sono soggetti a disturbi. “Le persone con un deficit del sistema immunitario, come se trattare con contro un cancro, tendono ad affrontare i fotogrammi più gravi”, spiega Bianca. Anche se si rientra in questo gruppo, i portatori di malattie autoimmuni.

8. Come il virus provoca microcefalia?

Nei primi mesi di gravidanza, le immunità del feto non è ancora stabilita. “Così, il virus, che ha la preferenza da parte del cervello, può installare senza incontrare resistenza”, dice il neurologo pediatrico dr. Silvana Frizzo, Hospital Infantil Sabará in São Paulo. L’attaccante, anche se, ma gli effetti del vostro soggiorno durerà per sempre. La microcefalia si verifica quando il perimetro della testa del bambino non si sviluppa più di 32 pollici. E questa limitazione nel cranio è accompagnato da un danno alla materia grigia.

9. Come microcefalia è risuonato nella vita di questi bambini?

Il cervello di loro cresce sempre meno, e presenta malformazioni, oltre a lesioni lievi che se calcificam — cosa c’è dietro convulsioni, deficit motori. “I feti nei primi mesi di gravidanza, come fa notare con il zika, sono soggetti a complicazioni più gravi. Ma ancora non sappiamo con certezza come sarà il loro sviluppo,” dice Silvana.

10. Il zika può influenzare il sistema nervoso degli adulti?

Sì. Tutto ciò indica che egli ha una particolare attrazione per i nervi. “Negli adulti, il virus non arriva più al cervello perché si è cancellata prima, ma può servire per innescare la sindrome di Guillain-Barré”, spiega Silvana. Questa condizione, non è così comune, è caratterizzata da un attacco di cellule di difesa nelle terminazioni nervose. È come se il virus plantasse le discordie interne. La sindrome che causa la paralisi degli arti e richiede l’ospedalizzazione. Ancora, però, con il giusto trattamento, si è invertito nel medio termine.

11. C’è un trattamento per l’infezione?

così come la dengue, non ci sono rimedi per combattere contro il virus stesso. Ben presto, i medici trattano i sintomi e prevenire le complicanze. Per gli adulti, la situazione non è probabile che sia così doloroso, come l’infezione è innocuo nella maggior parte delle volte. Le persone che si evolvono per la sindrome di Guillain-Barré sono ricoverati e trattati con farmaci immunosoppressori. I bambini, in generale, richiedono un’occhiata più da vicino. E di piccole dimensioni con microcefalia sono probabilmente bisogno di fornire un monitoraggio specializzato per il resto della sua vita.

12. Un’epidemia di zika dal Brasile è possibile?

Non solo è possibile ma è molto plausibile che questo accade. “Il Aedes aegypti esiste in tutto il paese e, in estate, con le piogge, il clima è favorevole alla riproduzione”, spiega Marcelo. C’è un altro avviso nell’aria: il virus non si evolve. “Una mutazione può aver aumentato la sua capacità di replicarsi e diffondersi, causando per diffondere più facilmente”, dice il virologista Paolo Zanotto, Università di São Paulo, ha co-autore di uno studio che ha individuato questo probabilmente metamorfosi.

13. Ha senso confrontare con la storia dell’HIV?

Non c’è molto. “È difficile fare un parallelo, dal momento che le vie di trasmissione e metodi di prevenzione sono completamente diversi”, dice Marcelo. Con l’insorgenza di una malattia praticamente sconosciuta, è naturale che derivano rumors e informazioni insoddisfatta. Esempio: circolata la notizia su internet, collegandosi al focolaio di zika di zanzare geneticamente modificate utilizzato in alcuni brasiliano regioni nel controllo di dengue. Il caso è già stato negato dal Ministero della Salute.

14. Ciò che è in suo potere per prevenire?

La strategia è più sensibile ed efficace, oggi, è quello di attaccare il vettore. Quindi dobbiamo tenere d’occhio l’allevamento di zanzare e di eliminarli. Ie: acqua-stop, mai! Per rafforzare questa azione collettiva, campagne di sensibilizzazione dovrebbero essere spuntando in tutto il paese durante l’estate. Il Ministero della Salute consiglia comunque l’uso di repellenti per insetti su tutto il corpo, tra cui il top di abiti, soprattutto per le mamme in attesa.

15. Onde mora o un problema?

i Casi di microcefalia relative al zika sono già stati registrati in 18 stati del brasile e la proiezione per la crescita in estate.

O raio X il virus

Il zika appartiene alla famiglia dei flavivirus, così come il chicungunya e dengue febbre, e, come loro, è trasmessa dalle zanzare. Sapere fino ad ora che si moltiplica rapidamente e ha una elevata capacità di mutare. Il sospetto è che il virus ha migliorato la sua interazione con le cellule umane, che ha garantito un maggiore successo, il contagio e la diffusione.

O raio x fare zanzara

Aedes aegypti è uno-a-raggio di agenti patogeni — solo in Brasile, tre virus ottenere un giro. La zanzara a strisce, come alte temperature, tra i 25 e i 30 ° C e clima umido. Nonostante la presenza di abitudini diurne, la femmina anche le punture di notte. Volando basso, di solito per raggiungere soprattutto i piedi e le gambe. Ti dà idrorepellente in estate!

  • Bem-EstarRepelentes di zanzare protegem por menos tempo di fare afirmam quequery_builder 31 2017 – 19h10