3 frasi Drauzio Varella a pensare la nostra salute

Mario Rodrigues (/)

la cerimonia di inaugurazione del Centro di Emato-Oncologia, Ospedale 9 de julho, a São Paulo, il medico Drauzio Varella — brasiliano di riferimento servizio umanitario —ha dato un discorso di quasi un’ora. Emozionato, ha parlato di punti che sono di grande importanza per la salute pubblica, e per ciascuno di noi. In questa lezione, pinçamos tre discorso forte che la dicono lunga sull’attuale scenario del Brasile.

Leggi anche: come la crisi economica ha un impatto sulla vostra salute

“la salute come Un diritto di tutti e un dovere per lo Stato è una demagogia, e prende anche la responsabilità dei cittadini circa il proprio benessere: se lo Stato è quello che importa, io non sono”

La frase è controversa (di proposito). Da un lato, vuole dire che il governo brasiliano non sarà in grado di permettersi i costi di assistenza sanitaria per tutta la popolazione. Né il Brasile né per qualsiasi altro paese enorme come lui. È necessario un digiuno di dialogo con gli ospedali, farmaceutiche, medici, assicuratori, e tutta la società per riorganizzare la sanità.
Dall’altro, si rafforza che un sacco di persone, non di valore davvero per il proprio stato di salute, a volte per pensare che il semplice fatto di andare in ospedale quando si ammala è quello di prendersi cura di. Meglio che il controllo di un problema è quello di evitare di apparire, facendo esercizio fisico, mangiare bene, dormire a sufficienza…

“Ogni volta che il medico chiede per esame e / o il paziente premendo per farlo, c’è una spesa che, alla fine, avrà un peso nella tasca di tutta la società”

Qui, Drauzio critica l’attuale tendenza a fine test e altri test per persone assolutamente sane e non ha bisogno di sottoporsi a questo. Coloro che hanno l’assicurazione potrebbe pensare: ma perché non si può fare, ora che ho la copertura per questo? Ora, i soldi arrosto con queste e altre procedure sono, alla fine, è passato a futuro, tasse d’iscrizione o di rinnovo di contratto. Ricordate: i migliori medici sono coloro che, invece di chiedere un sacco di prove di laboratorio o di imaging, per valutare con calma il paziente in ufficio del medico.

“Una università brasiliana ha, in media, da 1.1 figlio. Già uno con meno di quattro anni di studio ha un 4.4”

Oltre a spalancare le differenze socioeconomiche in brasile, il medico mostra come la disinformazione, e, soprattutto, la mancanza di accesso ai metodi contraccettivi tra i più poveri. Nelle loro consultazioni per donne penitenziario, Drauzio dice solo trovare donne con 25 anni o più senza figli se sono sterili o non gay. Secondo lui, facilitare i trattamenti per il controllo della popolazione (e non solo dare un preservativo, una volta in un po’) è una delle misure più importanti per rendere il nostro paese più sano e più equa.