9 consigli per bambini di mangiare bene

Alex Silva (/)

il Vostro bambino si torce il naso di broccoli, carote, pomodori e simili? Se sì, una buona notizia: è possibile invertire la repulsione da parte di più piatto colorato. Una delle strategie migliori per realizzare una simile impresa è quello di coinvolgere i bambini tanto quanto prima nella preparazione dei pasti. “Se il bambino impara a conoscere la cucina dalla più tenera età, diventa più aperta a sperimentare con gli ingredienti e inserire alimentare utile nel giorno-per-giorno”, spiega Antonia Dema, un nutrizionista e professore presso la School of Public Health Johns Hopkin, negli Stati Uniti.

Lo specialista è anche presidente del Cibo Istituto di Studi, che per 45 anni si applica uno speciale programma di studi, per introdurre la cottura per giovani studenti. Check out alcune delle tattiche descritta da lei e da altri professionisti per stimolare la mestre-cuca-mirim e, quindi, mettere la frutta e la verdura nella routine del piccolo modo naturale.

1 – Imparare insieme con i vostri bambini

“Se i genitori non sanno cucinare, io di solito propongo la sfida di trovare insieme. I bambini si identificano con la difficoltà di essi e l’amore”, dice Gabriela Kapim, nutrizionista e presentatore del programma Mio Figlio Mangia Male, canale GNT. Lo sforzo collettivo tende a stimolare ancora di più la piccola di mettere le mani in pasta e sperimentare i tentativi. “Questo studio insieme non solo rende il bambino a mangiare meglio, ma può trasformare positivamente il rapporto della famiglia”, aggiunge il nutrizionista.

2 – Avere una visione positiva sul verdura

Spesso, gli adulti si supponga che i bambini non amano mangiare la frutta e la verdura. Da qui, la tendenza è quella di offrire questi elementi in modo, diciamo, di scoraggiamento, o addirittura obbligatoria. “E l’accettazione del bambino è molto influenzata dal linguaggio che usiamo e le nostre scelte alimentari”, dice Antonia. Si sa che la felicità è riservato per il momento di cioccolato o fast food? Perché cercare di agire con la stessa emozione quando si ottiene, ad esempio, la stazione di jabuticabas.

e ‘ Anche importante non trattare dolce come valuta per gli scambi, dicendo: “vincere Solo un pezzo di cioccolato, se si mangia di tutto”. Per fare questo, sembra che il pasto principale è così orribile che è necessario trattare in seguito.

3 – Suggerire la preparazione di piatti a base di un particolare colore

“L’arcobaleno di ingredienti e la varietà di texture rendere il cibo un ampio campo di barzellette”, dice Anne Fischel, psicologo presso l’Università di Harvard, negli Stati Uniti. Sfruttare la possibilità di creare sfide che comportano entrate. Al momento dell’acquisto, vale la pena di proporre la ricerca di elementi per fare un pasto tutta viola e domanda il piccolo sulle trasformazioni che il cibo sarà anche pronto: sarà il cambiamento di colore al tempo di cottura? E la trama?

4 – Mantenere un cottage giardino

Uno studio pubblicato di recente dalla Cornell University, negli Stati Uniti, è stato osservato che la quantità di giovani studenti che comprendeva proprio account di insalata a pranzo dalla scuola saltato dal 2% al 10% quando una delle lezioni della giornata era quello di prendersi cura della piantagione. “Il contatto con il giardinaggio è importante stimolare il consumo di verdure, anche se si cresce solo erbe aromatiche in casa”, dice Antonia.

5 – Godere di piccoli momenti di vita quotidiana,

Invita i piccoli per compiti semplici, come ad esempio il montaggio lunchbox della scuola. “Per dare alcune opzioni per scegliere le aiuta a sviluppare autonomia e senso di partecipazione”, dice Ana Paula Del Arco, nutrizionista di consulenza, Capitano di Pane, a São Paulo. I genitori che lavorano fuori può dedicare una notte o per un periodo di alla fine della settimana per preparare una ricetta con i bambini.

6 – Rendere il cibo un oggetto di divertimento tra di voi

Punto fuori gli alberi da frutto si trova in strada e raccontare storie sull’origine della pianta. Quando si può, portare i bambini al supermercato, la fiera e discutere con loro sui menu dei personaggi dei cartoni animati preferiti. “Quando si parla di preferenza di Sponge Bob da burger siri, per esempio, di operare con facilità l’argomento nell’universo di loro,” dice Gabriela.

7 – Preparare pasti a tema con loro

Se c’è un piccolo giocatore in casa, a proporre ricette ispirate dai loro libri preferiti, come i fagioli magici di bruxinho di Harry Potter. Un’altra fonte di idee è la mappa del mondo. “Invito a preparare piatti di altri paesi e di mostrare ai bambini gli ingredienti che danno il caratteristico sapore di ogni cultura,” suggerisce Antonia.

8 – il Salvataggio dei cibi preferiti di famiglia

“la Cucina è un tempo ricco di condividere storie di familiari e di rafforzare i legami”, dice Paula Kesselman, coordinatore pedagogico di Spazio Mamusca, a São Paulo. Vale la pena di ricordare il pranzo con il bisnonno, il frutto dell’infanzia della madre e così via… “Il bambino va a cercare la targa di un’altra forma e costruire ricordi importanti in questa esperienza”, completa.

9 – Insegnare loro che la cucina è un atto d’amore

cucinare è un’attività piena di significato, e preparare il menu è un modo per condividere e co-operare con il prossimo, siano essi parenti o amici, oltre a creare ricordi speciali per tutta la classe. “La ricompensa è di mangiare quello che hai prodotto e fornire momenti di piacere alle persone che ami”, dice Anna.