La dolcezza di più sano?

Alex Silva (/)

Iniziato da negozi di alimentazione naturale ed è già raggiungere i supermercati. La nuova moda sugli scaffali con chiamata sani deriva dalla noce di cocco e promette di essere un’alternativa più utile per il corpo che per lo zucchero bianco. Estratto dal fiore della noce di cocco (sì, albero di cocco dà fiore), ingrediente, marrone, richiama l’attenzione a preservare alcune proprietà nutrizionali. Come non passare attraverso il processo di raffinazione, conduce il pacchetto di vitamine del complesso B e minerali come calcio, potassio e ferro. Solo in questo modo è possibile concludere che è una opzione migliore per lo zucchero bianco, che arriva dalla canna da zucchero, giusto? La risposta chiede per i pesi.

Il nutrizionista Mariana Nacarato, di Equilibrio, di Consulenza in Nutrizione, São Paulo, spiega che il contenuto di queste sostanze non è così significativo, se pensiamo che nel nostro quotidiano. “Dovremmo mangiare 100 grammi di prodotto per godere di questi benefici” stime. Per avere un’idea, un cucchiaino equivale a circa 5 grammi. Che è, si dovrebbe esagerare nella dose e, quindi, l’equilibrio potrebbe urlare. In ogni caso, non si può negare che sono pitadinhas benvenuto se ci si confronta con la versione di canna da zucchero.

si scopre che la fama di zucchero di cocco (se supporta lo stesso in un altro di qualità: il basso indice glicemico. È per questo che la novità passa la gamba sul tipo di marrone, che fugge dalla raffinazione. L’indice glicemico è una misura della velocità con cui il glucosio è stato ottenuto da un alimento raggiunge il flusso sanguigno. L’ideale è che è più basso di quello che il corpo ha il tempo di prendere vantaggio di questo combustibile. Se si segue una dieta favorisce i picchi di glucosio nel sangue (troppo carboidrati semplici, a basso contenuto di fibre), si avrà meno il senso di sazietà e si esegue un rischio maggiore di diventare sovrappeso e diabetici.

beh, lo zucchero di cocco desbancaria convenzionale proprio su questo punto. “Ha una fibra, come l’inulina, che aiutano a rallentare il rilascio di glucosio nel sangue,” dice il nutrizionista Karla Vilaça, Nutrenza servizi di Consulenza Nutrizionale, nella capitale dello stato. Mariana mette in evidenza un altro componente del successo: “gli Studi indicano la presenza di D-xilosio, una sostanza associata con una curva glicemico basso”.

Questi punti di forza è il dolcificante di cocco attraente anche per i diabetici. Tuttavia, se si fa parte di quel gruppo, meglio andare con calma. “Il consumo dipenderà l’evoluzione e il trattamento della malattia. È essenziale consultare il medico prima di”, avverte il nutrizionista Nayara Massunaga, di VP di Consulenza Nutrizionale, a São Paulo. Karla ritiene, tuttavia, che, anche così, sarebbe più adatto a questo pubblico che i dolcificanti industrializzati. A meno che la persona ha di perdere peso. Come un buon zucchero, il nuovo prodotto è contenuto calorico — a questo proposito, per inciso, non ci sono praticamente differenze in un duello con il tradizionale.

In cucina, lo zucchero di cocco sarebbe andato giù bene in qualsiasi ricetta che vi chiedo… zucchero. “Ha lo stesso potere di addolcire quello bianco. Non vorrei dover aggiungere altro, cucchiai,” dice Nayara. Basta rimanere sintonizzati per il loro colore scuro, a tessitura più umido e il sapore più intenso, dato che queste caratteristiche possono interferire nella preparazione. João Felipe Mota, nutrizionista della Società Brasiliana di Diabete, è consigliabile ricorrere al principio, soprattutto in ricette povera di fibre. È in questo contesto che potrebbe dare forza al di glucosio nel sangue non sparare.

Ora, è possibile che si desidera mettere sulla punta della matita del costo/beneficio. Primo perché c’è una mancanza di studi clinici dimostrano questi benefici. In secondo luogo, perché lo zucchero di cocco ha un prezzo, niente dolce. In alcuni mercati, la quota di 1 chilo va circa il 70 reais. Penso che la stessa quantità di zucchero bianco raffinato va fuori per un po ‘ di più di 2 reais. Sì, pesa un sacco in tasca. Confortante sapere, almeno, che, se non c’è nessuna esagerazione, il pacchetto avrà la durata di un periodo di tempo abbastanza lungo. E in materia di dolcezza, questa è un’economia che vale la pena.