Salute coperti di fango

Shutterstock (/)

Il più grande disastro ambientale in Brasile, ha devastato un ecosistema, ucciso delle persone e lasciato migliaia di senzatetto. Un mese dopo la tragedia nella zona centrale del minas gerais, stato, tre residenti della regione seguita in osservazione medica con una cornice di malattia e diarrea. Gli esami del sangue hanno mostrato che avevano alti livelli di ferro nel corpo — il risultato di un contatto diretto con i rifiuti di estrazione mineraria, che si diffondono con la rottura della diga di Samarco nella città di Mariana.

Questi sono stati i primi casi di contaminazione da metalli pesanti registrati nella popolazione locale, secondo il Segretariato Municipale di Salute. “I sopravvissuti hanno dovuto passare attraverso un lavaggio gastrointestinale per eliminare questi elementi dal corpo,” dice il dottore Tarcísio Pinheiro, professore presso l’Università Federale di Minas Gerais. Fino alla fine di novembre, le autorità hanno rappresentato per oltre 450 consultazioni per le vittime di questo episodio catastrofico.

il sequestro di esperti per quanto riguarda quali sono gli elementi tossici se si nascondono in quello che era a sinistra della valanga di 62 milioni di metri cubi di rifiuti di minerali di cui ha già girato quasi un migliaio di chilometri e si diresse verso lo Spirito Santo. Nonostante Samarco, una società responsabile per la diga, affermando che i residui di lavorazione non sono pericolose, relazioni da due laboratori collegati agli organismi di stato, sono stati trovati nel fango e la presenza di metalli pesanti a livelli che superano di più di un migliaio di volte il costo ammesso. Che è, tutto ci porta a credere che questa argilla sarebbe davvero tossico. Questo ha a che fare, infatti, con l’attività di estrazione mineraria della regione. “Ci sono prove che l’estrazione di ferro genera, sì, rifiuti con metalli pesanti”, dice il tossicologo Sandra Farsky, Università di São Paulo (USP).

L’analisi pubblicata dal Autonome di Acqua e Depurazione (Saae) della città di saint louis, nello Spirito Santo, e da minas gerais Istituto di Gestione dell’Acqua, Gims, accusano tassi allarmanti di arsenico, alluminio, piombo, cromo, mercurio, manganese e nichel. Uno dei campioni, raccolti il 10 novembre a Governador Valadares (MG), ha presentato valori di arsenico che ha superato 625 volte il limite. Il piombo erano 100 volte superiore a quello consentito, e in alluminio, 17 volte sopra l’accettabile.

In una delle ispezioni del Gims, il contenuto di mercurio, in uno dei punti superiore a 1 200 volte quello che sarebbe tollerabile. Il piombo e l’alluminio ha mostrato, a sua volta, i livelli di 322 e 165 volte più grande di quanto consentito. Sulla base di questi dati, l’Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) ha rilasciato un comunicato stampa affermando che il fango è pericoloso, e per chiedere al governo e al Samarco “di prendere misure immediate per proteggere l’ambiente e la salute delle comunità…

la preoccupazione delle autorità non è esagerato: l’avvelenamento da metalli pesanti può causare danni in tutto il corpo. Mercurio provoca deficit neurologici così gravi che sono in grado di portare alla morte. In Giappone, l’avvelenamento da sostanza ucciso molti pescatori che, senza saperlo, hanno usato per due decenni pesce da un fiume contaminato con l’elemento. Già l’esposizione all’arsenico porta a gravi malattie della pelle, tra cui i tumori. Colpisce anche il sistema nervoso, l’esempio di alluminio e piombo, che rimangono ad alto costo, in ultima analisi, di Gims dopo la rottura della diga di Samarco.

Il problema è che gli effetti dei metalli pesanti, inoltre, può richiedere decenni per manifestarsi. “La maggior parte del tempo, la contaminazione è cumulativo e si verifica negli anni attraverso l’ingestione di acqua o alimenti coltivati su terreni non idonei”, spiega il biologo Mario Avila-Campos, università di são paulo. Che è quello che è successo con gli abitanti di l’Angolo degli Uccelli, in Paulínia, nell’interno dello stato di são paulo. Per 25 anni, sono stati esposti per l’infiltrazione di insetticidi in organoclorurati in terra composti trapelato di crepe in una piscina per il contenimento di una fabbrica. Solo alla fine di questo periodo, dopo la registrazione di un anomalo aumento dei casi di problemi di pelle, disturbi neurologici e cancro del fegato e della tiroide, diagnosi, oltre la metà degli adulti e i bambini del quartiere hanno mostrato indici esacerbato i metalli pesanti nel corpo, come ad esempio l’arsenico, alluminio, cadmio, piombo e manganese. Dettaglio: queste sono le stesse trovato in valutazioni nella zona del Rio Doce.

Guerra versioni
In risposta al comunicato dell’ONU che denuncia la tossicità del fango, Samarco ha comunicato, in una nota, e senza suddivisione degli indici, dei risultati delle analisi del Servizio Geologico del Brasile (CPRM) e SGS Geosol, società specializzata nell’analisi ambientale. Entrambi indicano che “non c’è nessun aumento in presenza di metalli che potrebbero contaminare l’acqua” in uno qualsiasi dei sedimenti del Rio Doce, e la diga dei residui. Il premio del MRCP confronta i dati post-rottura con i campioni raccolti nel 2010.

Come è, c’è una contraddizione tra questi risultati, ed altri, presentato da istituti senza connessione con Samarco. “È necessario eleggere un rapporto medico affidabili su cui basare le strategie per la riparazione di danni e la protezione della popolazione”, afferma Avila-Campos. “E questo non è ancora stato fatto,” si lamenta. L’farmaceutici di Sandra Farsky ricorda che i laboratori devono essere certificati da Inmetro, che attesta la qualità della misura. “Il SGS Geosol, impiegati Samarco, non è certificata dal consiglio di amministrazione,” dice.

I metalli pesanti sono presenti in abbondanza in natura. Quando i livelli sono entro gli standard accettati, non c’è alcun pericolo per la salute. Il problema è che questi elementi non sparire dal giorno alla notte. Al contrario, essi si accumulano facilmente sul suolo di un fiume e la vegetazione, e possono avvelenare le piante e gli animali. In ultima ricerca, pubblicata dall’Gims, i livelli di arsenico, cadmio, mercurio e nichel nel Fiume Dolce fino a che erano caduti. Solo che questo non significa che il rischio di contaminazione umana sono risolti. Un calo del pH dell’acqua può rendere il metallo staccarsi dalla roccia in cui sono rispettate. Poi tornano a essere catturato da misurazioni, e a molestare la popolazione locale.

Per queste e altre ispezioni, delle acque nel Rio Doce e dei suoi affluenti, nonché del terreno, sarà necessario attivare la routine. “La normativa prevede un’analisi completa dell’acqua solo due volte all’anno”, dice Luciano Magalhães, direttore del Saae Baixo Guandu, in Espírito Santo. “Ma sarebbe necessario un follow-up quasi quotidianamente perché il materiale tossico è depositato sul fondo del fiume”, è interessato. Per prevenire il più grande disastro ambientale nel paese si trasforma in una tragedia di salute pubblica, il controllo deve essere continuo. Check-out al di sotto di quanto la presenza di quantità esagerata di alcuni metalli pesanti possono causare il vostro corpo:

Arsênio

L’elemento provoca vomito e diarrea dopo l’ingestione. Nel lungo termine, è associato con l’insorgenza di cancro della pelle, della vescica e del polmone, oltre a danni cardiaci e neurologici.

Mercurio
È collegato a problemi molto seri nel cervello e ha un impatto sui sistemi digestivo e immunitario. È particolarmente dannoso durante la gravidanza: il bambino può nascere con malattie neurologiche.

Piombo e alluminio
Il primo viene a depositare, nel cervello e nelle ossa e nei reni. Nei bambini, può portare a ritardo mentale. Già l’intossicazione da alluminio causare la perdita di memoria, confusione e mal di testa.