Il cioccolato può migliorare il pensiero

Alex Silva (/)

Uno studio della University of South Australia ha esaminato l’effetto del consumo di cioccolato nel 968 persone per 30 anni. Il gruppo di ricercatori ha valutato la quantità ingerita, e anche sottoposto i partecipanti ai test cognitivi. Risultato: le persone che hanno mangiato cioccolato almeno una volta a settimana per ottenere una migliore performance in una serie di valutazioni, in particolare, che hanno misurato la memoria visuoespacial, che è la capacità di capire e ricordare le relazioni spaziali tra gli oggetti. Avevano anche una maggiore attenzione, oltre alle informazioni di processo e di ricordare le parole con maggiore facilità.

Leggi anche: il Cioccolato è buono per la salute

Perché questo potrebbe accadere? Ora, il cacao contiene flavonoidi, che migliorano il flusso di sangue al cervello. Il cioccolato, inoltre, porta piccola quantità di caffeina, che può aumentare lo stato di allerta. E questi composti, anche se è presente nella versione di amaro, non sono limitati! Secondo l’indagine, le altre varietà di dolce, come il latte, inoltre, ha contribuito al miglioramento delle capacità cognitive.

Ma attenzione: non è perché il cioccolato apporta benefici che si possono mangiare a volontà. Un bar ha elevate quantità di grassi e zuccheri, e il consumo eccessivo può aumentare il rischio di sviluppare problemi cardiaci e diabete. Vale la pena sottolineare che la citata opera ha notato buoni risultati quando si include il cioccolato solo una volta alla settimana. Non è necessario andare molto oltre.