Viene il dolore, si concentrerà

Istock (/)

la Testa palpitante è ben lungi dall’essere l’unica manifestazione del problema, che viene a tormentare tra il 3 e il 17% dei giovani. E, a volte, non è lo stesso dolore che prende la concentrazione. Uno studio dell’Università Federale di São Paulo, con 82 bambini da 8 a 12 anni solo per vedere che il semplice fatto di soffrire di emicrania solleva la propensione a disturbi e deficit di attenzione e iperattività (ADHD), indipendentemente dal fatto di episodi dolorosi. “Stiamo parlando di una malattia che ostacola il funzionamento complessivo del cervello,” dice il neurologo Thais Villa, che ha guidato la ricerca. Quindi, se il bambino si lamentano spesso di dolore o di altri sintomi della condizione, è prudente prendere in considerazione e cercare uno specialista prima che ci sia un impatto sul rendimento scolastico. “Con il trattamento adeguato, è possibile ripristinare compreso l’attenzione”, dice Thais.

Altri segni di emicrania
• Nausea
• Visione sfocata
• Vertigini
• Cambiamenti di umore
• Avversione per chiarezza

E come risolvere?
Ci sono due principali linee di trattamento contro l’emicrania: il ricorso a farmaci che dehesas ammorbidire la crisi o l’adozione di rimedi di uso quotidiano in grado di prevenire questi episodi. A decidere la strada da prendere, il medico prende in considerazione la frequenza e l’intensità. “Quando questo non accade ogni settimana, veniamo con farmaci per prevenire la recidiva”, spiega Thais Villa.